Piazza Vittorio Emanuele III - 1940

Campanile medievale

Processione confratelli di San Giuseppe 1964

Edificio scolastico

Inaugurazione monumento ai caduti 1923

Anno 1965

Piazza Vittorio Emanuele III

 

 

 

Giardinetti

Procesione Corpus Domini 1962

 

 

Tanti auguri.....

I quarantenni della comunità con don Gaetano

 

....i nostri primi 70 anni

....i nostri primi 70 anni

...i nostri primi 50

 

Prima Comunione 25 maggio 2008

Battesimo di Aurora Lauri 2007

Confermazione 8 Agosto 2010

Battesimo di Rita Marie Negro 22 Maggio 2011

Nozze Chiesa dell Rocca Federico De Angelis e Sonia Perilli 23 Luglio 2011

Nozze Chie S. Andrea Gianluca Damiani e Annalisa Coriddi

San Pio da Pietrelcina Portale Ufficiale

________________________________________________________

Lavori di sistemazione dell'area per la posa della statua di
San Pio da Pietrelcina -  7 Giugno 2010 -

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Preghiera recitata tutti i giorni da Padre Pio,
"La Coroncina del Sacro Cuore di Gesù".

                   Città del Vaticano, 3 Ottobre 2013 (Adnkronos) - Una croce pastorale, opera dello scultore-orafo Maurizio Lauri dal titolo 'Crux gloriosa' ideata come Ferula pontificia, è stata donata a Papa Francesco da una rappresentanza del 'Gruppo di ricerca sui metalli etici', ricevuti in udienza privata.  

La croce è realizzata infatti con materie prime 'etiche' (legno di kaoba, bronzo e argento) provenienti dall'Honduras. "L'opera esprime concettualmente la sintesi della visione della morte di Cristo, della sua passione, del suo dolore, ma anche della sua risurrezione; è quindi il segno della sua pienezza di vita e della speranza che ne deriva per tutti. E' la stessa sintesi che ne da' l'Evangelista Giovanni nel Quarto Vangelo", spiega in una nota lo scultore Lauri.  

              "La Crux gloriosa vuole testimoniare la vita che supera la morte, il corpo che infrange il limite, la barriera paurosa della fine". "L'immagine del Cristo - che dalla croce secca e contorta, ormai svuotata di senso si divincola, lentamente si scioglie - è tensione verso la luce, liberazione di un'energia compressa, tentativo di volo; in verità l'atto del transumanare, in un momento che la tradizione vuole tragico e umanissimo, anticipa la Risurrezione, esprime il dolore umano già sconfitto, superato, riscattato".